Lifting - Psicologia

L'insicurezza... che fa ricorrere al pareo

Particolarmente nel periodo estivo, è tipica la preoccupazione della donna (anche se l’inconveniente è frequente anche dell’uomo) per un fondoschiena che manca di sostegno, alto e ben proiettato. In quei casi una delle armi di seduzione per eccellenza viene spesso coperta dal pareo per occultarne la ptosi.

Lifting dei glutei

Come nel caso delle cosce, le cause che determinano questo inconveniente sono da ricercare nel dimagrimento conseguente ad una dieta, nel normale decadimento dovuto all’età, nella totale assenza di attività fisiche o ancora in questioni fisiologiche congenite. In questo ultimo caso l’inconveniente può presentarsi anche in giovane età.

L’intervento correttivo ci permette di ripristinare una morfologia ideale, eliminando:

  • l’appiattimento e/o la ptosi dei glutei, causa anche dell’accentuazione del solco gluteo.
  • l’accentuazione delle “coulotte de Cheval”

 

Lifting dei glutei

Mediante una metodica ideata dal dottor Paolo Santanchè, caratterizzata dalla possibilità di ideale occultamento delle cicatrici sotto agli indumenti intimi, si procede a praticare le incisioni nelle zone superiori dei glutei, eliminando l’eccesso cutaneo e praticando sulla cute opportune trazioni fisiologiche verso l’alto (con il termine “fisiologiche” si intende che seguono all’inverso le linee di discesa dei tessuti conseguenti al rilassamento e alla ptosi). Non viene praticata tensione nella regione perineale e non sussiste quindi il rischio di diastasi delle grandi labbra.
Nel contempo si effettua un modellamento ed una eventuale riduzione del pannicolo adiposo nella zona operata, per migliorare volume e proiezione dei glutei. In pratica solo la cute sovrabbondante è eliminata, mentre l’adipe (nei casi in cui anch’essa non è eccessiva) viene riposizionata e rimodellata.

Nei casi di grasso in eccesso, l’integrazione di una liposuzione consentirà un modellamento ottimale sia delle aree sottoposte ad intervento che di quelle immediatamente adiacenti.

L’intervento consente una risalita del margine inferiore del gluteo fino a 6-8 cm, con la totale scomparsa del solco gluteo.

Qui potete vedere anche una pubblicazione scientifica sull’argomento.

 

 

Ecco un esempio di Lifting dei glutei: “Prima” (a sinistra) | “Dopo” (a destra)

Il lifting dei glutei

Tecnica, decorso, convalescenza | scheda

Tecnica: lifting dei glutei
Anestesia: generale
Medicazione: compressiva, successivamente sostituita da una guaina elastica
Dimissione: dopo circa 48 ore
Convalescenza: circa due settimane