I Fillers per il ringiovanimento delle mani

Oltre ad un'azione riempitiva consentono una bio-stimolazione cutanea delle mani e un aumento dell'elasticità della pelle

Quotidianamente, l’attenzione dei nostri interlocutori è spesso incentrata sulle mani in quanto anche semplici scambi di battute sono accompagnati dal loro gesticolare; costituiscono quindi un “biglietto da visita” importante. Purtroppo siamo spesso noncuranti delle loro necessità e le dimentichiamo, al contrario di altre parti del corpo che magari sottoponiamo a trattamenti di medicina estetica o chirurgia plastica… ma l’osservazione del  loro aspetto invecchiato fa emerge impietosamente l’età reale: assottigliamento cutaneo, progressiva presenza di rughe, marcata evidenza di vene e tendini.

Invecchiamento delle mani

Esistono svariate possibilità di intervenire per il ringiovanimento delle mani: nell’ambito della medicina estetica, i fillers di acido jaluronico consentono, oltre all’azione riempitiva, di associare una bio-stimolazione cutanea e quindi un aumento dell’elasticità dei tessuti, con esiti di maggiore carnosità e plasticità. Nell’ambito della piccola chirurgia, la lipostruttura consente di effettuare un apporto di tessuto adiposo che andrà non solo a sostituire quello perduto con l’invecchiamento, ma con le sue cellule staminali e i suoi precursori cellulari, di cui è ricco, provocherà un vero ringiovanimento biologico dei tessuti.

Iniezione intradermica o sottocutanea di acido jaluronico nelle mani, mediante aghi sottilissimi

Trattamento di medicina estetica per contrastare l’invecchiamento delle mani

Il trattamento consiste in un’infiltrazione di un gel a base di acido ialuronico nel dorso della mano, in sede dermica e sottocutanea e consente di ridare alle mani una maggiore carnosità e plasticità sul dorso e di produrre una bio-stimolazione cutanea atta a reidratare e ri-elasticizzare i tessuti. L’aspetto conseguente è quindi quello di una mano decisamente ringiovanita e tonica.
Nei filler utilizzati sono già presenti degli anestetici locali che rendono non necessaria qualunque ulteriore forma di anestesia, ma ogni caso viene valutato individualmente.

A seconda delle caratteristiche individuali del paziente, la durata dell’effetto può variare tra i cinque ed i sette mesi.
In seguito al trattamento con acido jaluronico è possibile che per il primo giorno resti presente un modesto gonfiore o una lieve ecchimosi. Trattandosi di un trattamento ambulatoriale di pochi minuti, il paziente può immediatamente lasciare lo studio del medico e tornare a tutte le normali attività.

 

 

Tecnica, decorso, convalescenza | scheda

Tecnica: Iniezione sottocutanea di acido jaluronico mediante aghi sottilissimi.
Anestesia: In molti prodotti sono già presenti anestetici locali e non richiedono quindi qualunque ulteriore forma di anestesia. Ogni caso viene comunque valutato individualmente.
Durata: (DEL RISULTATO) circa 5/7 mesi
Ritorno alle attività normali: Subito dopo il trattamento

Altro: la Lipostruttura delle mani

Un intervento per reintegrare il pannicolo adiposo delle mani e migliorare la pelle

scopri di più

Si tratta di un piccolo intervento ambulatoriale in anestesia locale durante il quale si prelevano pochi grammi di grasso mediante una siringa e, dopo averli depurati per centrifugazione secondo la tecnica di Coleman, vengono impiantai nel tessuto sottocutaneo del dorso delle mani.

Così facendo, non solo si reintegra il sottile pannicolo adiposo sottocutaneo che col tempo è andato perduto, ma si apportano cellule staminali e precursori cellulari (di cui il grasso impiantato è ricco) che stimoleranno anche un miglioramento qualitativo della pelle, che risulterà ringiovanita.

Tecnica, decorso, convalescenza | scheda
TECNICA: Iniezione sottocutanea di grasso autologo depurato.
ANESTESIA: una leggera anestesia locale.
DURATA DEL RISULTATO: molto duraturo, in quanto i nuovi adipociti impiantati continuano a vivere nella nuova sede.
RITORNO ALLE ATTIVITA’ NORMALI: Subito dopo il trattamento