Liposuzione Addome - Psicologia

Un problema estetico comune a uomini e donne

L’addome adiposo, problema riguardante sia uomini, sia donne e già ritenuto anti-estetico in tempi meno sospetti, è divenuto ora ancor meno trascurabile, in un ambito sociale decisamente attento all’aspetto esteriore.

liposuzione dell'addome in chirurgia estetica

Se un tempo l’imbarazzo dovuto alla presenza della “pancia” era perlopiù limitato alla cosiddetta “prova-costume”, le tendenze recenti, con pantaloni a vita bassa e ancor più dell’ombelico “esposto”, hanno esteso il disagio pressoché a tutti i periodi dell’anno, tanto che lo studio di chirurgia plastica estetica del dottor Santanchè mette a disposizione diverse tipologie tecniche di intervento, mirate alle differenti entità del problema, a seconda che il problema dipenda esclusivamente dall’accumulo di adipe o sia associato a diversi gradi di rilassamento cutaneo.

Liposuzione dell’addome

Quando il problema è determinato da semplice accumulo di grasso l’intervento indicato è la liposuzione.
La liposuzione eseguita con cannule sottili (2/3 millimetri di diametro) consente di ottenere un risultato perfetto e duraturo con un disagio veramente minimo, un’anestesia leggera e un ricovero di poche ore.

Esistono anche altre metodologie, da mettere in atto nei casi di un rilassamento molto marcato (Dermolipectomia Addominale) o nei casi in cui il rilassamento cutaneo sia prevalentemente situato nella porzione ombelico-pubica (Mini-Dermolipectomia Addominale). Potete visionare le descrizioni più in basso nella pagina.

 

Ecco alcuni esempi di Liposuzione delle Zone di Accumulo Preferenziale (fra le quali l’addome): “Prima” (a sinistra) | “Dopo” (a destra)

Puoi scorrere le anteprime ed ingrandire quella di tuo interesse e poi con i tasti freccia al pedice delle foto ingrandite visualizzare anche tutti gli altri esempi riportati.

Liposuzione dell'addome e della pancia

 

Tecnica, decorso, convalescenza | scheda

Tecnica: liposuzione con microcannule dell’eccesso adiposo
Ricovero: dal mattino dell’intervento al pomeriggio
Anestesia: anestesia locale + sedazione profonda
Durata: 1 ora
Medicazione: rimozione della pancera dopo una settimana
Dimissione: 3 ore dopo l’intervento
Convalescenza: pochi giorni
Ritorno alle attività normali: Ripresa di tutte le attività dopo una settimana. Ginnastica e attività sportive dopo 10 giorni

Mini Dermolipectomia Addominale

Intervento indicato quando il rilassamento cutaneo è situato nella porzione ombelico-pubica

scopri di più

La mini-dermolipectomia senza trasposizione ombelicale viene praticata nei casi in cui il rilassamento cutaneo sia prevalentemente situato nella porzione ombelico-pubica. Questa situazione è quella più frequente nei casi conseguenti a gravidanza. Una liposuzione estesa a tutto l’addome e all’epigastrio (cioè dall’arcata costale al pube) elimina lo spessore eccessivo del grasso e consente lo scorrimento verso il basso della cute, che viene distesa. L’incisione è praticata subito sopra il pube, cosicché la sottile cicatrice residua possa venire nascosta anche in un mini-slip. Questo intervento consente anche di risollevare il Monte di Venere che spesso in questi casi si è rilassato verso il basso.

Questo intervento viene normalmente eseguito in day-surgery con anestesia locale e sedazione profonda.
Le attività consuete possono essere riprese nell’arco di una settimana, la ginnastica  dopo quindici/venti giorni.

TECNICA, DECORSO, CONVALESCENZA (scheda)

  • TECNICA: liposuzione + escissione dell’eccesso cutaneo ombelico-pubico
  • RICOVERO: dal mattino dell’intervento alla sera
  • ANESTESIA: anestesia locale con sedazione profonda  in regime di day hospital
  • DURATA: 60’/90’
  • MEDICAZIONE: rimozione della pancera dopo una settimana; rimozione della sutura intradermica dopo due settimane
  • DIMISSIONE: in giornata
  • CONVALESCENZA: 1 settimana
  • RITORNO ALLE ATTIVITA’ NORMALI: 1 settimana per riprendere tutte le attività normali. 15/20 giorni per la palestra e per le attività sportive.

 

Dermolipectomia Addominale

...con trasposizione ombelicale. Intervento indicato nei casi in cui vi sia un marcato rilassamento.

scopri di più

Questo intervento è indicato nei casi in cui vi sia un marcato rilassamento, oltre che della parte bassa dell’addome, anche della porzione epigastrica (cioè quella tra l’arcata costale e l’ombelico). L’intervento classico di addominoplastica prevede che vi sia un eccesso cutaneo tale da consentire la completa rimozione del lembo cutaneo compreso tra l’ombelico e il pube. Il lembo residuo verrà disteso verso il basso e suturato al margine sovrapubico; l’ombelico, precedentemente isolato, verrà ricollocato nella sua corretta posizione.

Se necessario è possibile tonificare la parete addominale associando una plastica dei muscoli retti. Ciò è necessario nei casi in cui sia presente una diastasi dei muscoli Retti (cioè quando, contraendo i muscoli addominali si sente una separazione fra il muscolo destro e il sinistro).

TECNICA, DECORSO, CONVALESCENZA (scheda)

  • TECNICA: distensione di tutto il lembo adiposo dell’addome e dell’epigastrio con eliminizione dell’eccesso e trasposizione dell’ombelico
  • RICOVERO: dal mattino dell’intervento al mattino successivo
  • ANESTESIA: generale
  • DURATA: 2/3 ore
  • MEDICAZIONE: rimozione della pancera dopo una settimana; rimozione delle suture dopo due settimane
  • DIMISSIONE: la mattina dopo l’intervento
  • CONVALESCENZA: 2 settimane
  • RITORNO ALLE ATTIVITA’ NORMALI: 10 giorni per riprendere le attività sedentarie normali. Da 1 mese a 1 mese e 1/2 per le attività sportive.